PREVENTIVI GRATUITI PER I TUOI INFISSI: COME OTTENERLI

Un tempo nel settore dell'edilizia ci si rivolgeva al fornitore di fiducia, all'artigiano del proprio paese o conoscente che consigliava il materiale da utilizzare e provvedeva alla sostituzione dell'infisso. Spesso si commissionava il lavoro disponendo di quell'unico preventivo, magari scritto su un pezzo di carta, per poi ritrovarsi con una spesa superiore a consuntivo.


Oggi il mondo del WEB ha rivoluzionato questo modo di operare.
Grazie alla rete si può accedere velocemente alle informazioni sui prodotti, si possono visionare gratuitamente consigli grazie ai numerosi forum e portali che trattano il tema d'interesse. Si può capire se una proposta di sostituzione degli infissi contiene una soluzione come la vogliamo noi - che consideri l'estetica, il costo, il risparmio energetico, il rispetto per l'ambiente, la qualità degli infissi, il materiale desiderato - e se il costo è in linea con i prezzi di mercato di porte, finestre, serramenti.

E sempre tramite il web e la posta elettronica si possono agevolmente contattare le imprese edili per richiedere i preventivi.


www.serramenta.it ti aiuta proprio in questo: non devi perdere tempo nell'individuare l'impresa che nella tua zona offre il servizio, e quindi richiedere un preventivo. E se hai bisogno di più preventivi per un confronto, ripetere l'operazione più volte... Puoi inviare direttamente a noi, tramite il form in questa pagina, la tua richiesta di preventivi di sostituzione dell'infisso o di fornitura di porte, finestre, lucernari...

Noi invieremo la tua richiesta di preventivo alle aziende iscritte al portale, che risponderanno inviandoti il preventivo. E l'azienda saprà che tu riceverai altri preventivi di imprese concorrenti: avrà tutto l'interessa ad inviarti un preventivo gratuito, serio, e con un prezzo competitivo.

Bookmark and Share
Pubblicazione:01/03/2018

Il Durc nei lavori edili privati

Il Durc nei lavori edili privati

Il DURC ovvero il documento unico di regolarità contributiva dell’impresa esecutrice dei lavori è necessario anche nell’esecuzione dei lavori nel settore dell’edilizia privata.

Infatti il committente o il responsabile dei lavori è tenuto a verificare l’idoneità tecnico professionale di coloro ai quali sono affidati i lavori, anche nel caso in cui questi siano affidati ad un’unica impresa o lavoratore autonomo.

Il committente è tenuto ad acquisire il DURC delle imprese esecutrici, di tutti i lavoratori autonomi e dei subappaltatori che concorrono ai lavori, pena la sanzione dell’arresto per un periodo che va da 2 a 4 mesi o l’ammenda da € 1.106,19 a € 5.309,73 a carico del committente e del responsabile dei lavori. D’altro canto l’Amministrazione concedente, prima dell’inizio dei lavori, deve acquisire il DURC delle imprese e dei lavoratori autonomi impegnati e, nel caso si riscontrasse un’irregolarità del documento, dovrà sospendere o revocare l’efficacia del permesso di costruire o della DIA/SCIA. In casi di lavori privati di manutenzione in edilizia realizzati in “economia”, quindi senza il ricorso ad un’impresa, ma per con mezzi del proprietario dell’immobile, non sussiste l’obbligo di richiedere il DURC. Quindi il proprietario dell’immobile non è tenuto a richiedere il DURC in caso di interventi di manutenzione che non siano affidati ad un’impresa, ma solo a maestranze assunte da lui direttamente o da lavoratori autonomi.

La tipologia di lavori che non comporta l’obbligo di richiesta del DURC è definita dalla normativa come lavori di “edilizia libera”, ovvero: Interventi di manutenzione ordinaria; Interventi di abbattimento delle barriere architettoniche che non comportino la realizzazione di rampe o di ascensori esterni e che comunque non alterino la sagoma esterna dell’edificio; Le opere temporanee di ricerca nel sottosuolo che abbiano carattere geognostico ad esclusione di attività di ricerca di idrocarburi, e che siano eseguite in aree esterne al centro abitato; I movimenti terra
pertinenti all’esercizio di attività agricola e le pratiche agro-silvo pastorali, compresi gli interventi su impianti idraulici agrari; Le serre mobili stagionali sprovviste di muratura.

Secondo tali definizioni quindi sembrerebbe che la preventiva verifica della regolarità contributiva sia dovuta comunque per i lavori soggetti a permesso di costruire, DIA, segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) e comunicazione di inizio lavori (CIL).

Laddove il DURC sia stato regolarmente trasmesso, il D.L. potrà comunque “verificare periodicamente il possesso e la regolarità da parte dell’appaltatore della documentazione prevista dalle leggi vigenti in materia di obblighi nei confronti dei dipendenti” ex artt. 123 e 124 del DPR 554/1999, comunicando all’impresa, oltre che al committente, le eventuali anomalie riscontrate.

Laddove dovessero essere presenti in cantiere degli operai “irregolari”, in ipotesi di visita ispettiva all’impresa sarà comminata la sospensione dell’attività imprenditoriale e per ottenere la revoca della stessa essa sarà tenuta ad ottemperare alla prescrizione di regolarizzazione con versamento contestuale di sanzione pecuniaria

settore infissi per » REGIONE » PROVINCIA

Nella presente sezione è possibile visualizzare le inserzioni ricercando per regione e provincia. Selezionate la provincia d'interesse: verranno mostrate tutte le richieste di preventivo nei comuni appartenenti alla provincia, nonchè le aziende con sede nella provincia.
Il portale SERRAMENTA .IT offre servizio sia ai privati, sia alle aziende. E' il luogo d'incontro tra il privato che desidera dei preventivi per la sostituzione di infissi, porte blindate, portoni, finestre e ristrutturazioni, e le imprese interessate ad offrire tali preventivi ed, ovviamente, servizi.
Questa pagina è pensata principalmente per il privato che, visualizzando le richieste di altri utenti, vede degli esempi concreti di richieste di preventivo che possono aiutarlo a meglio formulare la richiesta, e contestualmente può già prendere visione delle imprese censite sul portale che probabilmente invieranno il loro preventivo.