PREVENTIVI GRATUITI PER I TUOI INFISSI: COME OTTENERLI

Un tempo nel settore dell'edilizia ci si rivolgeva al fornitore di fiducia, all'artigiano del proprio paese o conoscente che consigliava il materiale da utilizzare e provvedeva alla sostituzione dell'infisso. Spesso si commissionava il lavoro disponendo di quell'unico preventivo, magari scritto su un pezzo di carta, per poi ritrovarsi con una spesa superiore a consuntivo.


Oggi il mondo del WEB ha rivoluzionato questo modo di operare.
Grazie alla rete si può accedere velocemente alle informazioni sui prodotti, si possono visionare gratuitamente consigli grazie ai numerosi forum e portali che trattano il tema d'interesse. Si può capire se una proposta di sostituzione degli infissi contiene una soluzione come la vogliamo noi - che consideri l'estetica, il costo, il risparmio energetico, il rispetto per l'ambiente, la qualità degli infissi, il materiale desiderato - e se il costo è in linea con i prezzi di mercato di porte, finestre, serramenti.

E sempre tramite il web e la posta elettronica si possono agevolmente contattare le imprese edili per richiedere i preventivi.


www.serramenta.it ti aiuta proprio in questo: non devi perdere tempo nell'individuare l'impresa che nella tua zona offre il servizio, e quindi richiedere un preventivo. E se hai bisogno di più preventivi per un confronto, ripetere l'operazione più volte... Puoi inviare direttamente a noi, tramite il form in questa pagina, la tua richiesta di preventivi di sostituzione dell'infisso o di fornitura di porte, finestre, lucernari...

Noi invieremo la tua richiesta di preventivo alle aziende iscritte al portale, che risponderanno inviandoti il preventivo. E l'azienda saprà che tu riceverai altri preventivi di imprese concorrenti: avrà tutto l'interessa ad inviarti un preventivo gratuito, serio, e con un prezzo competitivo.

Bookmark and Share
Pubblicazione:28/07/2014

PAVIMENTI ESTERNI

pavimentazione per esterni

Una pavimentazione per esterni, per conservarsi nel tempo, deve resistere a sbalzi termici, acqua e gelo. Numerosi sono i materiali che si possono usare per realizzarla.

Pavimenti esterni in materiali lapidei

Una pavimentazione per esterni, per conservarsi a lungo nel tempo, deve resistere a sbalzi termici, acqua e gelo e irraggiamento, solare e lunare.

Numerosi sono i materiali che si possono usare allo scopo, ma i più diffusi sono quelli naturali come pietra, granito e marmo.

Le pietre sono materiali durissimi e ingelivi, usati per esterni perché particolarmente resistenti agli agenti atmosferici.

Tra le pietre nostrane più diffuse vi sono i serizzi, di colore grigio con grandi cristalli bianchi, le beole, bianche, verdi o grigie, la pietra d’Istria, la pietra di Trani, i travertini, i quarzi e la pietra serena.

I graniti sono rocce dure e compatte, resistenti al gelo, agli sbalzi termici e alla luce.

Tra i più diffusi in Italia vi sono il granito di Biaveno, vicino Domodossola, il granito sardo, bianco o rosa e la sienite Biella.

I marmi sono invece pietre di origine calcarea più tenere e porose e quindi meno resistenti alle intemperie, alle abrasioni e alle macchie, per cui sono meno usati in esterni.

I marmi italiani più diffusi sono il Trani, quello di Carrara, il botticino, il rosso veronese, il lasa bianco, e i verdi provenienti dalla Val d’Aosta.

I marmi sono venati, mentre le pietre e i graniti sono generalmente di colore omogeneo o puntinati.

 

 

Pavimenti esterni in materiali ceramici

 

L’impasto di materiali come sassi, sabbie e pietrisco con acqua e leganti, oppure l’argilla cotta ad alta temperatura e fatta essiccare, permettono di realizzare materiali che hanno la stessa durezza e consistenza delle pietre.

Le ceramiche utilizzate in piastrelle, ad esempio, possono essere un ottimo prodotto per pavimenti esterni, perché sono antigelive, cioè resistenti a temperature inferiori a 0°, per evitare che si spacchino.

La superficie e la pasta devono essere compatte e non porose per evitare che l’acqua infiltrandosi possa ghiacciare e farle rompere.

Il cotto è un materiale poroso cotto in forno a temperature intorno a 1200°C.

Ha colori che vanno dal giallo paglierino al rosso fino al grigio.

La cottura a legna rende il materiale non opaco e ne evita la vetrificazione, rendendolo più resistente e quindi adatto in esterni.

 

Pavimenti esterni in materiali cementizi

 

Le marmette cementizie hanno uno spessore di 3 - 4 cm. Nel formato 50 x 50 sono spesso rifinite con ciottoli e pietruzze o hanno disegni a rilievo.Il notevole spessore permette di usarle per pavimenti flottanti o in terrazzi.

La posa avviene a secco su angolari in plastica che hanno lo scopo di tenere le marmette distanziate tra loro e dal sottofondo impermeabilizzato.

Quando piove l’acqua penetra nelle fessure tra le marmette e scivola sulla guaina impermeabilizzante fino agli scarichi. Così non è necessario predisporre uno strato di cemento per il sottofondo, e al tempo stesso, la manutenzione dello strato impermeabile è più semplice.

Il peso notevole rende questo prodotto molto stabile e fa sì che possa essere posato anche direttamente sul terreno.

I mattoni di cemento autobloccanti sono usati per pavimentare vialetti carrabili e parcheggi. Hanno spessori di ca. 7 - 8 cm e colori come grigio, giallo o rosso.

Si posano direttamente sul terreno o su un letto di sabbia e cemento.

Se sono provvisti di cellette cave si possono riempire di terra e piantumare con erba.

 

Pavimenti esterni in legno

 

Il legno generalmente non viene usato per esterni perché risente molto dell’umidità.

Ci sono però essenze che fanno eccezione, come il teak ed altri legni esotici simili.

Questi tipi di legni resistono all’acqua perché sono per loro natura impregnati di resine che li rendono idrorepellenti. Per evitare, però, che con il passare del tempo questi legni ingrigiscano, devono essere ingrassati con specifici prodotti che li proteggano.

I pavimenti in teak per esterni sono realizzati con una doppia orditura: una inferiore di supporto ed una superiore di finitura. Possono essere posati su un massetto cementizio o direttamente sul terreno.

Per esterni è meglio, infine, evitare il legno di pino. Questo legno è, infatti, molto nodoso e i successivi processi di bagnatura ed asciugatura tendono a far staccare i nodi.

 

Fonte: lavorincasa.it

   

settore infissi per » REGIONE » PROVINCIA

Nella presente sezione è possibile visualizzare le inserzioni ricercando per regione e provincia. Selezionate la provincia d'interesse: verranno mostrate tutte le richieste di preventivo nei comuni appartenenti alla provincia, nonchè le aziende con sede nella provincia.
Il portale SERRAMENTA .IT offre servizio sia ai privati, sia alle aziende. E' il luogo d'incontro tra il privato che desidera dei preventivi per la sostituzione di infissi, porte blindate, portoni, finestre e ristrutturazioni, e le imprese interessate ad offrire tali preventivi ed, ovviamente, servizi.
Questa pagina è pensata principalmente per il privato che, visualizzando le richieste di altri utenti, vede degli esempi concreti di richieste di preventivo che possono aiutarlo a meglio formulare la richiesta, e contestualmente può già prendere visione delle imprese censite sul portale che probabilmente invieranno il loro preventivo.